Pentax KP: sensore da 24Mpx con caratteristiche davvero interessanti

Commenta

In rete non circolava alcun rumor sulle nuove fotocamere Pentax, eppure la casa di Tokyo aveva un asso nella manica. Sorprende tutti infatti, annunciando la nuova APS-C Pentax KP. Domani verrà presentata con tutte le specifiche del caso la nuova reflex dalle caratteristiche davvero interessanti. 

Pentax KP: sensibilità ISO esagerata

La nuova Pentax KP avrà un sensore APS-C da 24 Mpx con una sensibilità ISO che va da 100 a 819200, valori esagerati che neanche le FullFrame hanno. Come la sorella più grande, la Pentax K1, questa KP è dotata di sensore stabilizzato a 5 assi.

Pentax KP

Con un corpo di dimensioni abbastanza contenute (131.5 x 101 x 76.0 mm) ed un peso di 643g questa Pentax KP mantiene le classiche linee spigolose di casa Pentax. Ovviamente ci si aspetta la qualità che contraddistingue la casa giapponese, con un corpo abbastanza robusto ed una costruzione impeccabile.

Pentax KP: specifiche tecniche

  • Nuova generazione di sensore CMOS APS-C da 24.3Mpx
  • Elaborazione delle immagini con processore “PRIME IV”
  • Stabilizzatore: sensore a 5 assi, corpo “SR II” (effetto anti-shake: cinque fasi)
  • AF SAFOX 11
  • Circa 8,6 milioni di pixel del sensore RGB ad alta definizione
  • Sensibilità ISO: 100-819200
  • Scatto continuo: 7 fps
  • otturatore meccanico tra i più veloci 1/6000 secondo
  • otturatore elettronico tra i più veloci 1/24000 secondo
  • Resistenza al freddo (-10°) e antipolvere
  • Mirino con ingrandimento del 100%
  • Display LCD da 3″
  • Registrazione video Full HD e 4K
  • Wi-Fi integrato (IEEE 802.11b / g / n)
  • Supporto di registrazione: SD / SDHC / SDXC (UHS-I compliant)
  • Batteria: D-LI109
  • Dimensioni: 131,5 x 76,0 x 101 millimetri
  • eso: 643g (solo corpo), 703g (compresa batteria e scheda di memoria)

Sembra che il prezzo di lancio si aggiri intorno ai 1200 dollari per il solo corpo macchina infatti, la macchina è già comparsa su Amazon.com al seguente link.

 

Fonte

Marco

Autore

Marco C.

Prossimo

Commenti sul post