fbpx

Aggiornamento Adobe Flash Player: quello che devi sapere

Aggiornamento Adobe Flash Player

Hai visitato un sito web che richiede l’uso di Adobe Flash Player e non sei riuscito ad accedere ai suoi contenuti perché non sai come eseguire l’aggiornamento? Tranquillo, non sei il solo in Italia che si domanda come aggiornare Adobe Flash Player, il noto plugin che permette la visualizzazione dei siti progettati con una tecnologia ormai superata.

Possono essere diversi i motivi per cui si ha l’esigenza dell’aggiornamento Adobe Flash Player. Alcuni siti, ad esempio, richiedono l’utilizzo di Flash per avviare lo strumento di editing fotografico. È il caso di Pixlr Editor, uno strumento online che permette di modificare le foto senza la necessità di scaricare un software. Inoltre, utilizzano Adobe Flash Player anche i siti che offrono contenuti in streaming, tra cui partite di calcio e grandi eventi sportivi in diretta.

Se hai cinque minuti del tuo tempo libero da dedicarmi ti spiegherò come eseguire l’aggiornamento Adobe Flash Player, in modo da continuare a usufruire dei siti che lo richiedono. Ti illustrerò nel dettaglio i passaggi da seguire per completare in maniera semplice e veloce l’update di Adobe Flash sui PC che montano come sistema operativo Windows 10. Inoltre, ti spiegherò come installare Adobe Flash Player gratis, nell’eventualità che il tuo computer non disponga ancora del software.

Adobe Fash Player gratis

Prima di vedere, dunque, la procedura da seguire per l’aggiornamento, permettimi di indicarti come scaricare Adobe Flash Player gratis. Innanzitutto è necessario che ti colleghi al sito ufficiale di Adobe Flash, rimuovi quindi il segno di spunta accanto alle voci presenti sotto la sezione Offerte facoltative, così da installare esclusivamente Flash Player. Procedi ora con il download cliccando sul tasto Installa adesso.

Una volta terminata l’operazione apri il file eseguibile appena scaricato completando la procedura di installazione guidata. I tasti su cui pigiare sono i seguenti: Sì, Avanti, Consenti (scelta consigliata) e Fine. Hai appena installato Adobe Flash Player sul tuo computer. Adesso non ti resta che attivarlo. Se usi il browser Microsoft Edge (quello predefinito di Windows 10), clicca sull’icona dei tre puntini in alto a destra, quindi seleziona Impostazioni e Impostazioni avanzate e sposta in posizione ON la levetta accanto alla voce Usa Adobe Flash Player.

Aggiornamento Adobe Flash Player Windows 10

Con l’arrivo del nuovo sistema operativo di Microsoft, l’aggiornamento ad Adobe Flash Player su Windows 10 viene gestito dalla piattaforma Windows Update, la stessa con cui si ha l’opportunità di aggiornare Windows 10 a una nuova build. Il motivo è semplice: la società di Redmond ha deciso di integrare la suite Adobe Flash nei due browser proprietari (il moderno Microsoft Edge e Internet Explorer), a differenza di quanto accadeva in passato con Windows 8 o le versioni precedenti del sistema operativo Windows.

Dunque, per l’aggiornamento di Adobe Flash Player su Windows 10 bisogna aprire il menu Start (l’icona di Windows), selezionare Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio) e pigiare sull’opzione Aggiornamento e sicurezza. A questo punto, non ti rimane che cliccare sulla voce Windows Update. Nella nuova finestra che compare seleziona il comando Verifica disponibilità aggiornamenti, così da ricercare eventuali aggiornamenti disponibili. In caso positivo, nella schermata successiva intitolata Selezionare gli aggiornamenti da installare ti è sufficiente cliccare sul bottone Installa.

Al termine dell’aggiornamento, il computer si riavvierà in automatico per completare l’installazione degli aggiornamenti disponibili, tra cui appunto Adobe Flash Player integrato sia in Microsoft Edge che in Internet Explorer, i due browser predefiniti che Microsoft ha predisposto per tutti gli utenti che hanno aggiornato il loro sistema operativo alla versione Windows 10.

Adobe Flash Player Chrome

Come ho già avuto modo di spiegarti in precedenza, Adobe Flash Player su Chrome non necessita né di essere installato né tantomeno di aggiornamenti manuali, dal momento che l’intero processo viene gestito in automatico da Google, proprietario del browser Chrome. L’unica operazione richiesta da parte tua è l’abilitazione del plugin su uno specifico sito Internet. In alcuni casi la procedura è piuttosto banale, dal momento che è sufficiente soltanto cliccare sul tasto Consenti collocato nella finestra di avviso in alto a sinistra nel browser. In altri casi, invece, è necessario agire manualmente per visualizzare correttamente il contenuto multimediale fornito dal sito in Flash.

Per prima cosa collegati al sito che intendi usare, quindi clicca sull’icona del lucchetto accanto all’URL presente nella barra degli indirizzi e pigia sulla scheda Impostazioni sito. Dopo pochi secondi si aprirà una nuova schermata: individua la voce Flash, fai poi clic sul menu a tendina e seleziona la voce Consenti. Hai appena abilitato Adobe Flash Player su Chrome. Nel caso la richiesta di consenso non avvenga digita questo URL sul tuo browser Chrome chrome://settings/content e controlla che ci sia la dicitura “chiedi prima” sotto la scritta Flash.

Adobe Flash Player Chrome