fbpx

Asus VivoStick PC TS10

Asus VivoStick PC TS10 racchiude Windows 10 in un Pc microscopico come alcuni dei suoi concorrenti: sull’onda dei modelli presentati da Intel, Lenovo e Archos, la casa taiwanese annuncia per i primi mesi del 2016 la commercializzazione di un “computer a fiammifero” del peso di appena 70 grammi. È il debutto di Windows 10 su questa categoria di prodotto.

Asus VivoStick PC TS10 con Windows 10

Anche Windows 10 oggi può essere racchiuso dentro un micro-computer grande poco più di una chiavetta Usb: Asus VivoStick Pc TS10 è un nuovo dispositivo davvero ultraportatile (appena 70 grammi di peso) presentato all’Ifa di Berlino da Asus. L’azienda taiwanese ha definito questo prodotto come un “nuovo paradigma per il computing”, anche se in realtà al Pc in chiavetta già avevano pensato, nei mesi scorsi, Intel con il suo Compute Stick, Lenovo con l’Ideacentre Stick 300 e Archos con un oggetto simile chiamato semplicemente Pc Stick.

asus vivostick

La proposta di Asus è comunque la prima imperniata su Windows 10, il sistema operativo di Microsoft fresco di debutto, sebbene anche gli altri modelli siano aggiornabili a questa versione della piattaforma. L’idea di trasformare un monitor o un televisore in un computer Windows, connettendovi semplicemente una tastiera, un mouse e un “micro Pc” dotato di interfaccia Hdmi inizia dunque a farsi strada, rappresentando un metodo facile e poco costoso per disporre di uno strumento di lavoro creato su due piedi nel salotto di casa, in vacanza, in hotel, in una sala riunioni.

La novità del Pc “fiammifero” grande quanto una chiavetta USB e dal profilo sottile apre lo scenario del computing e rappresenta un nuovo punto di partenza per nuovi sviluppi; il costo di questi oggetti supera di poco il centinaio di euro: quello di Asus, in particolare, sarà venduto a 129 dollari, la stessa cifra dell’Ideacentre Stick di Lenovo, mentre il Compute Stick di Intel ne costa 150 e l’Archos Pc Stick in Italia è reperibile a 119 euro.