Google Nexus: la stessa Google conferma la fine del progetto

Google Nexus
Luca Petrocchi
Scritto da Luca Petrocchi

Ieri sono stati presentati i nuovi dispositivi di Google: Google Pixel e Google Pixel XL. Al momento non si conoscono i dettagli sulla commercializzazione in Italia dei nuovi device ma fatto sta che sul Google Store non sono più presenti i “vecchi” Nexus 6P e Nexus 5x e sono presenti solo i vecchi modelli di Chromecast ed il nuovo Chromecast Ultra, segno che molto probabilmente BigG ha abbandonato il progetto Google Nexus.

Google Nexus: progetto chiuso definitivamente?

Il progetto Google Nexus sembra essere stato definitivamente abbandonato e alcune conferme arrivano dai colleghi di The Verge, fonte affidabile e di primo livello, secondo cui Google non avrebbe più nessuna intenzione di continuare a produrre e commercializzare la gamma Nexus, smentendo così le dichiarazioni fatte dall’azienda pochi giorni fa. È stata poi la stessa Google a confermare queste dichiarazioni attraverso un post su Google+, confermando però che gli aggiornamenti software e il supporto saranno ancora garantiti.

Google Nexus

Google conferma l’abbandono del progetto Nexus

La gamma Nexus ebbe inizio nel 2010 ed è formata da: otto smartphone, quattro tablet e due media player. I Nexus non hanno mai riscosso un ampio successo tra gli utenti “comuni” ma hanno ottenuto ottimi risultati nella fascia di utenti più informati sul mondo degli smartphone, grazie anche al prezzo concorrenziale dell’oramai vecchio Nexus 5. L’attenzione sembra quindi essere sui nuovi Google Pixel, che almeno sulla carta sono davvero ottimi dispositivi.