Google Pixel e Pixel XL: ufficiali i nuovi dispositivi Made By Google

Google Pixel e Pixel XL
Luca Petrocchi
Scritto da Luca Petrocchi

Dopo rumors di ogni genere, voci di corridoio che si sono susseguite di giorno in giorno, siamo arrivati finalmente alla presentazione ufficiale. Google Pixel e Pixel XL sono finalmente ufficiali. Durante l’evento sono state sviscerate tutte le specifiche tecniche e le particolarità software. Vi siete persi qualcosa? Non vi preoccupate, noi abbiamo deciso di riassumere tutto in questo articolo.

Google Assistant sarà il vero “cuore” di Google Pixel e Pixel XL

Con semplici frasi dettate a Google Assistant, attivato tramite la pressione del tasto virtuale centrale, sarà possibile interagire con l’intelligenza artificiale di Google. Durante l’evento è stato ad esempio: prenotato un tavolo al ristorante, visualizzato un video su YouTube e visualizzate le foto di Ottobre direttamente da Google Foto.

In poche parole il tasto centrale non sarà più solo la “strada” più corta per arrivare alla home, ma il punto di partenza di un’interazione con Google Assistant davvero come mai prima d’ora. D’altronde Google Pixel è il primo smartphone al mondo costruito per Google Assistant e attorno a questa piattaforma di machine learning.

Google Pixel e Pixel XL: il miglior hardware con il miglior software

google pixel hardware

Tutto o quasi confermato per le caratteristiche tecniche dei Google Pixel. Il miglior processore sul mercato, lo Snapdragon 821, coadiuvato da ben 4GB di RAM ed almeno 32GB di memoria interna. Non vi spiegate la parte posteriore in vetro? Bene, in Google hanno pensato che in questo modo si tiene ben saldo lo smartphone e si permette alle antenne di ricevere meglio il segnale.

La fotocamera? Per DxOMark è semplicemente la migliore mai vista su un dispositivo mobile. Ha ottenuto infatti, nei laboratori del portale dedicato ai “numeri” della fotografia, il punteggio di 89, mai ottenuto prima da uno smartphone. Il sensore della fotocamera in particolare, sarà aiutato dal software interno, che permette di utilizzare la modalità HDR+, un po’ come abbiamo già visto su Nexus 6p.  La fotocamera inoltre, veloce da avviare e da utilizzare, ha pixel di grandi dimensioni, che consentono di ottenere foto nitide anche con luce scarsa.

confezione Google Pixel

Il software interno? Android Nougat nella versione 7.1, che presumibilmente vedremo anche sui Nexus phone tra qualche settimana. Google inoltre, ha deciso di indicare da subito, che i nuovi Google Pixel riceveranno per 3 anni gli aggiornamenti di sicurezza e per 2 anni quelli software.

Storage illimitato per le fotografie su Google Foto

Con la fotocamera migliore non si possono che scattare bellissime fotografie, ma dove salvarle per non rischiare un giorno di perderle? In Google Foto, che a tutti gli utenti che acquisteranno i nuovi Google Pixel e Pixel XL, permetterà di avere accesso ad uno storage illimitato, mantenendo la grandezza e la qualità della fotografia originale. Un vero aiuto per chi è alla ricerca dello storage interno “giusto” per il futuro Pixel.

Google Pixel: tre colori di cui il blu

Google Pixel e Pixel Xl saranno commercializzati in 3 versioni: Quite Black, Very Silver e Quite Blue, il più interessante tra i tre sicuramente. Di sicuro ci sarà l’imbarazzo della scelta, ma assolutamente sono le tre colorazioni che dovevano esserci al Day One.

colori Google Pixel

Assistenza 24/7 direttamente tramite smartphone

Il problema dell’assistenza è sempre stato una spina sul fianco per molti utenti. Apple d’altronde sulla propria soluzione ha costruito davvero una fortuna. Come fare allora per contrastarla? Permettere agli utenti di accedere all’assistenza direttamente da smartphone 24 ore su 24, 365 giorni l’anno. Come? attraverso le impostazioni dello smartphone, semplice no?!

assistenza Google Pixel

Google Pixel sostituirà il vostro iPhone

Google conosce bene la potenza e la presenza capillare di iPhone. Per aiutare questi utenti ad entrare nel mondo dei Pixel l’azienda di Mountain View ha pensato di inserire direttamente in fase di avvio un processo di “copia” dell’intero iPhone nei nuovi Google Pixel e Pixel XL. Tutto verrà copiato all’interno del nuovo smartphone “Made By Google”, senza che ci sia la minima perdita di dati.

iPhone Google Pixel

Pre-ordine in USA, UK, Germania, Canada e Australia da oggi

In tutto questo brillare di informazioni e di notizie interssanti, ce ne è una che non farà tanto piacere a molti utenti. Stiamo parlando del prezzo di partenza, che sarà di 649$ nei paesi USA, UK, Germania, Canada e Australia, ma ci sarà anche la possibilità di poterlo acquistare a rate di 27$ al mese direttamente da Google Store. Non un modello economico dunque, ma un top di gamma a prezzi davvero premium, sicuramente più di qualche utente Android storcerà il naso.

Per la prima volta poi, gli smartphone “marchiati Google” verranno commercializzati da operatori telefonici, con esclusiva per l’america data a Verizon Wireless. Chi sarà il prescelto per l’Italia?