iPhone 7: la garanzia non coprirà i danni da liquidi

iPhone 7
Luca Petrocchi
Scritto da Luca Petrocchi

Apple, a grande richiesta, ha reso iPhone 7 e iPhone 7 Plus impermeabili, andandosi ad allineare a quello che già alcune aziende concorrenti proponevano, tra cui spicca Samsung. La certificazione di iPhone 7 è definita come IP67 mentre quella di S7 come IP68, ma per la maggior parte degli utenti queste lettere e questi numeri non hanno molto senso.

iPhone 7: impermeabile sì o no?

“IP” sta per International Protection, in riferimento ad uno standard creato dalla International Electrotechnical Commission (IEC). Il “6” si riferisce alla resistenza dei device alla polvere, ma anche alla sabbia e allo sporco. Entrambi hanno superato 8 ore di test senza presentare danni o ingressi di polvere all’interno. Il “7” e l’ “8” si riferiscono invece al livello di protezione dai liquidi, l’iPhone 7 può infatti, resistere fino ad un metro di profondità per 30 minuti mentre l’S7 può resistere fino ad un metro e mezzo sempre per trenta minuti.

iPhone 7

Apple però specifica che “Spruzzi, acqua, e resistenza alla polvere non sono condizioni permanenti e la resistenza potrebbe diminuire a seguito della normale usurae che, la garanzia non copre i danni da liquidi, magari perché lo abbiamo lasciato troppo tempo in acqua o magari perchè c’era un difetto di fabbrica, ma questo Apple non lo potrà mai sapere.

 

Fonte