fbpx

Jailbreak su iOS 9.3.3 in arrivo con GasGauge

Jailbreak su iOS 9.3.3

Non è certo con il Jailbreak su iOS 9.3.3 che inizia la storia di questa procedura. E’ dal lontano 2007 infatti, che Apple e gli hackers hanno iniziato un vero e proprio duello rispettivamente nel porre rimedio e nello scovare buchi nella sicurezza del sistema originale. Il Jailbreak (in italiano: evasione) è una procedura che permette di installare su un device Apple (iPhone, iPad e iPod touch) meccanismi di distribuzione di applicazioni e pacchetti anche non firmati alternativi a quello ufficiale dell’App Store. Dopo aver effettuato il jailbreak al proprio iPhone gli utenti possono infatti, installare numerose applicazioni altrimenti non disponibili tramite App Store attraverso applicazioni non ufficiali come Cydia. Cydia è l’applicazione più diffusa.

Jay Freeman conosciuto come “Saurik“, lo sviluppatore di Cydia, sostiene che il Jailbreak sarebbe stato effettuato su oltre il 50% dei dispositivi. Un iDevice jailbroken rimane comunque in grado di lanciare e aggiornare applicazioni comprate dallo store ufficiale. Si sono susseguiti negli anni vari Team per il Jailbreak, il Dev-Team, il Chronic Dev-Team, GeoHot, evad3rs, fino ai più recenti team cinesi “Pangu” e “Taig”.

Jailbreak su iOS 9.3.3 grazie a “Luca Todesco” un hacker italiano

Ogni versione aggiornata di iOS diventa sempre più difficile da bucare, in quanto dopo ogni rilascio del Jailbreak, Apple effettua aggiornamenti iOS e corregge le falle, aumentando di molto i sistemi di sicurezza. Allo stato attuale però l’hacker italiano Luca Todesco, conosciuto come “qwertyuruiop” ha rilasciato pubblicamente un exploit chiamato “GasGauge” utile per eseguire il Jailbreak su iOS 9.3.3 beta e precedenti, in quanto ha scoperto che su iOS 10 sono state corrette le falle che utilizza questo exploit per agire e sarebbe stato inutile bruciarlo senza averlo utilizzato, Lo stesso Todesco ha dichiarato “iOS 10 migliora incredibilmente la sicurezza” ha commentato Luca Todesco. Sostanzialmente tutte le falle che l’hacker aveva trovato sono state tappate.

Per un Jailbreak di iOS 10 bisognerà ricominciare da zero. GasGauge è solo un exploit. Gli sviluppatori però potranno utilizzarlo per realizzare un vero e proprio Tool in grado di poter far eseguire con facilità all’utente finale il JB del proprio dispositivo, così come ultimamente è avvenuto con Pangu e Taig. Speriamo davvero di non dover attendere molto e che le community di sviluppatori ci regaleranno al più presto questo ambito JB.