fbpx

Lenovo Phab 2 pro: il primo device basato su Project Tango

Project Tango

Lenovo Phab 2 Pro è il primo prodotto consumer ad utilizzare la tecnologia di Project Tango e come vi avevamo anticipato poche ore fa, è stato ufficialmente presentato durante il Lenovo Tech World. Il progetto nato da una “costola” di Google, che permette, attraverso un particolare sensore fotografico, di poter riprodurre applicazioni, giochi e tanto altro all’interno del mondo reale. Un esempio? Pensate di essere nel vostro negozio di mobili di fiducia e di poter da subito capire come potrebbe essere la nuova stanza che state realizzando con all’interno un particolare mobile. Tutto questo in tempo reale.

Lenovo Phab 2 Pro: specifiche, foto e disponibilità

Cosa ha di speciale Lenovo Phab 2 Pro? SoC Snapdragon, corpo unibody in alluminio, display QHD IPS da 6.4 pollici e 454 ppi, audio Dolby Atmos, batteria da 4050 mAh compatibile con tecnologia Quick Charge 3.0 e sensore di impronte digitali. Lenovo Phab 2 Pro sarà disponibile a partire da settembre negli USA al prezzo di soli 499 dollari in colorazione Champagne Gold e Gunmetal Grey.

Con la tecnologia Tango, il nuovo Lenovo Phab 2 Pro è in grado di realizzare misurazioni di qualsiasi oggetto inquadri la fotocamera, basta solamente stabilire i contorni dell’oggetto e questo verrà misurato in un istante. Il tutto grazie alle 4 fotocamere integrate: 8 MP per la camera anteriore, 16 MP per la camera posteriore, depth camera e motion tracking camera.

Per voi visitare Jurassic Park è un sogno? Bene con Lenovo Phab 2 Pro diventa realtà. Grazie ad un’applicazione, già pronta all’uso, sarà possibile posizionare nel nostro ambiente domestico qualsiasi dinosauro. Sì, avete capito bene, basterà inquadrare un ambiente ed i nostri dinosauri avranno vita al suo interno. Non è fantastico?!

Con Lenovo Phab 2 Pro la vita dei designer di interni e degli architetti, sarà davvero più facile, perchè basterà inquadrare, con determinate app, un ambiente per vederlo “popolarsi” di divani, pavimenti nuovi e tanto altro. In pochi secondi l’utente potrà capire se le modifiche previste si adatteranno bene al proprio ambiente oppure no.