fbpx

Rufus Windows 10: come si usa

La guida completa a Rufus Windows 10

Installare Windows 10 con una chiavetta USB non è semplice, infatti è necessario utilizzare programmi specifici come Rufus. Ciò succede perché il formato ISO del sistema operativo non è direttamente compatibile con le PenDrive, in quanto è pensato appositamente per i dischi ottici come CD e DVD. Per ovviare a tale problema, questo programma open source è in grado di eseguire una serie di operazioni, come l’adeguamento del boot loader del file ISO e la creazione di immagini DD. Ecco come si usa Rufus per installare Windows 10 da chiavetta USB.

Cos’è Rufus e come funziona

Rufus è un software gratuito pensato appositamente per l’utilizzo delle chiavette USB, in particolare per aumentarne le funzionalità e la compatibilità con i sistemi operativi. Questi supporti, infatti, presentano diverse limitazioni rispetto a un CD o a un DVD avviabile, in quanto hanno bisogno di alcuni accorgimenti se si vogliono usare per avviare, ad esempio, un sistema operativo come Windows 10.

L’applicazione è oggi una delle migliori per svolgere questo compito, ed è in grado di garantire prestazioni eccellenti e un sistema tutto sommato piuttosto semplice. Nello specifico puoi usare Rufus per salvare nella chiavetta USB l’immagine ISO del tuo sistema operativo, caricando il programma in maniera facile e veloce. Rufus funziona senza problemi con Windows e Linux, ed è una soluzione ideale anche per aggiornare un BIOS, un firmware o eseguire una utility.

Come usare Rufus per installare Windows 10

In questa guida mostreremo come usare Rufus per installare Windows 10 dalla chiavetta USB, tuttavia puoi utilizzare l’applicazione anche con altre versioni del sistema operativo di Microsoft, dalla 7 in poi, oppure con Linux. Il procedimento è del tutto simile, quindi puoi fare riferimento alle operazioni presentate in questo articolo senza particolari problemi, oppure consultare le guide ufficiali di Rufus disponibili sul sito web del programma.

Requisiti e preparazione

Innanzitutto devi possedere un’immagine ISO di Windows 10, un formato di un file all’interno del quale si trovano tutti i dati del file system, utilizzato di norma con un supporto rigido come un CD, un DVD o un Blu-Ray. Quindi la prima cosa da fare è scaricare il file ISO di Windows 10, cercando in rete o acquistandolo dal portale ufficiale della Microsoft, scegliendo tra la versione a 32 o 64 bit e tra le opzioni Home Pro e Professional.

Per quanto riguarda la PenDrive dei avere un modello abbastanza capiente, con almeno 8GB di spazio d’archiviazione disponibile. A questo punto possiamo cominciare, perciò vediamo subito come installare Windows 10 con Rufus da USB. Il prossimo passo consiste nell’effettuare il download di Rufus, attraverso sito ufficiale della società all’indirizzo http://rufus.ie, dove puoi trovare la nuova versione del software 3.8.

Per scaricare l’applicazione non devi pagare nulla, infatti l’operazione è completamente gratuita tuttavia puoi sempre fare una donazione, per sostenere il progetto e la community di sviluppo del software. Dopo aver fatto il download di Rufus sul pc devi eseguire il file rufus.exe, autorizzare l’accesso e seguire la procedura guidata passo a passo. Dopodiché non ti resta che configurare la chiavetta USB, operazione da realizzare dall’interfaccia stessa di Rufus.

Configurazione chiavetta USB con Rufus

Dopo aver scaricato e avviato il programma, devi soltanto inserire la PenDrive nel pc e utilizzare le funzionalità dell’applicazione per eseguire le impostazioni necessarie, preparando la chiavetta USB all’installazione di Windows 10 con Rufus. Alla voce Dispositivo/unità seleziona la chiavetta che stai usando, quindi subito sotto alla voce Selezione boot indica dal menu a tendina Immagine disco o ISO (seleziona). Cliccando sul pulsante a destra Seleziona puoi caricare il file ISO, poi sotto Opzioni immagine scegli Installazione Windows Standard.

Per quanto riguarda invece Sistema destinazione puoi indicare BIOS, se il tuo pc utilizza questo sistema, altrimenti se hai un dispositivo più recente puoi scegliere UEFI e poi l’opzione proseguire, ricordandoti però di attivare il modulo di compatibilità Launch CSM, che trovi all’interno delle configurazioni standard del BIOS. Infine non ti resta che cliccare su Avvia, iniziando la procedura automatica per l’installazione di Windows 10 con Rufus, la cui durata dipende dalle prestazioni del tuo computer.

Come installare Windows 10 da USB

Adesso che hai finalmente configurato la tua PenDrive, puoi procedere e installare senza particolari problemi Windows 10 da chiavetta USB. In alternativa puoi utilizzare altri sistemi, tra cui ad esempio il Media Creation Tool di Microsoft. In questo caso non devi far altro che scegliere l’opzione Crea un supporto di installazione per un altro pc, poi devi selezionare la voce Unità flash USB sotto Scegli il supporto da usare, quindi inserire la chiavetta e avviare la procedura d’installazione guidata. Un altro programma utile è WinSetupFromUSB, compatibile con UEFI e Windows 10.