Samsung blocca la distribuzione di Galaxy Note 7

Samsung Galaxy Note 7
Luca Petrocchi
Scritto da Luca Petrocchi

Tegola amara per tutti gli utenti che aspettavano per domani 2 Settembre il lancio del nuovo ambitissimo phablet della casa Coreana. Ad un giorno dal lancio infatti, Samsung, tramite comunicato ufficiale, ha bloccato la distribuzione e vendite del nuovissimo Note 7, a causa di un gravissimo problema alla batteria, che durante la ricarica si è surriscaldata, ha preso fuoco e poi è esplosa. Non è chiaro se il difetto dipende dalla batteria, dal sistema di carica rapida, o dal caricatore. Samsung ha emesso un comunicato in cui afferma che la distribuzione del Galaxy Note 7 è sospesa per verifiche qualitative, fino a nuovo ordine.

Chi ha già prenotato il Note avrà il Gear VR in omaggio?

Fonti interne ci hanno fatto sapere che la promozione valida fino a domani per avere il “Gear VR” omaggio sarà prorogata fino al nuovo Day One, e che tutti gli utenti che hanno già prenotato il dispositivo, avranno diritto ad una memory card che riceveranno come “omaggio” per il ritardo nella consegna. Non ci è stato comunicato ancora se la memory sia la stessa riservata a coloro che avevano già un Note di vecchia generazione registrato su Samsung People, cioè la MicroSD da 256GB Evo Plus o una con minore capienza. Non appena avremo notizie ve le comunicheremo in tempo reale.

Quando verrà distribuito nuovamente? Cosa deve fare chi già lo possiede?

Sarà impossibile trovare pezzi in vendita, in quanto le scorte ricevute dai negozi dovranno essere tassativamente rimandate indietro per ordine di Samsung che una volta ricevuti provvederà a sostituirli con altri “corretti”. Non è ancora chiaro se basterà un semplice cambio batteria, o caricatore, o quant’altro. Non è stata ancora diramata la nuova data ufficiale di distribuzione. Per ora c’è stato solo un blocco con ordine di restituzione delle scorte ricevute da parte dei negozi. Per chi avesse invece comprato il Note 7 all’estero (in Corea ne sono state vendute 400.000 unità circa) dovranno portarlo nel centro assistenza autorizzato Samsung che provvederà al ritiro e sostituzione non appena verrà risolto il grave problema che attanaglia il phablet.

Duro colpo per Samsung ed il suo slogan “Pensa in grande con Note 7”

Davvero un brutto scivolone per Samsung, che non solo dovrà affrontare l’ira degli utenti che hanno prenotato il dispositivo parecchio tempo prima oltre al rischio del grande flop derivante dal fatto che un top gamma dal prezzo di ben 879€, non possa presentare questi difetti e determinare il ritiro il giorno prima del lancio ufficiale. In più si tratta già del secondo grave errore effettuato nella serie “Note“. Già il Note 5 infatti, presentava un gravissimo problema nel pennino, che re-inserendolo nell’apposito vano, andava a rompere la scheda madre, rendendo inutilizzabile il dispositivo. Ci si aspettava un grandissimo passo qualitativo avanti, dal momento che hanno deciso di saltare una serie, per allineare la serie S e Note alla 7, dopo il grande successo del Galaxy S7 ed S7 Edge.

Nel frattempo dovranno far fronte anche alla concorrenza di Apple, che il 7 Settembre presenterà il nuovo iPhone 7 e iPhone 7 Plus.

Personalmente sono rimasto davvero deluso da questo disguido di cui si sono accorti soltanto il giorno prima del lancio, deludendo utenti, stampa, e credibilità aziendale. Non a caso oggi le azioni del colosso coreano sono scese in 1 ora del 2%. Su Facebook impazzano già le vignette ironiche sul Note 7, con slogan tipo “Note 7: il telefono bomba” oppure “Pensa in grande e chiama gli artificieri

Bomba