MasterGeek Smartphone Google Allo: il machine-learning e la sfida alla privacy

Google Allo: il machine-learning e la sfida alla privacy

- Advertisement -

Come vi abbiamo già raccontato, la nuova app di messaggistica di Google, Google Allo, è da poche ore disponibile al download su Google Play. La prima impressione è senz’altro buona: usabile, divertente, accessibile a chiunque, su Android e su iOS grazie al solo numero di telefono. Sembrerebbe un passo avanti per Google, dopo anni di fallimenti a vario grado nei progetti social.

I messaggi su Google Allo vengono conservati, pur crittografati, sui server di Google

Però a ben guardare, c’è qualcosa che non funziona. O meglio: qualcosa che non è più come è stato presentato durante il Google I/O. Parliamo di privacy. Durante l’evento annuale di Google, Erik Kay, capo ingegnere per i prodotti di comunicazione Google, rassicurò gli addetti ai lavori sulla questione.

Screenshot_20160921-083546

I messaggi che transitano sull’app di Big G, sono protetti da crittografia end-to-end inoltre, l’analisi dei messaggi necessaria al funzionamento di Google Assistant, è transitoria e non conserva alcun messaggio nei server di Mountain View. Ebbene, a quanto pare, con la versione rilasciata da poco al pubblico, quest’ultima affermazione non è più vera.

Come ormai saprete, Google Allo integra un assistente personale con cui è possibile interagire all’interno delle chat. Questo assistente si basa sui cosidetti algoritmi di machine-learning: in poche parole, più utilizziamo Google Assistant (l’assistente virtuale), più interagiamo con lui e più lui impara dalle nostre conversazioni. Questo processo di apprendimento è utile all’utente in quanto col passar del tempo Google Assistant ci proporrà in automatico risposte più rapide alle conversazioni.

Inoltre, sarà in grado di darci dei suggerimenti mirati (musica, luoghi, immagini) in base ai nostri interessi. Per far questo, ovviamente, le conversazioni devono essere analizzate dai server di Google. Ma, come dicevamo, mentre in un primo momento si parlò di uno storage transitorio all’interno dei server, con la nuova versione apprendiamo che i messaggi saranno conservati a tempo indefinito.

Anche se viene utilizzata una crittografia end-to-end tra dispositivo e server, accessibile solamente agli algoritmi di Google stessa, questo pone degli interrogativi su quanto possano essere sicuri i messaggi su Allo. Ovviamente, è sempre possibile effettuare conversazioni in incognito, ma volendo favorire il processo di apprendimento dell’assistente digitale, gli ingegneri di Google hanno aperto la porta anche alla possibilità, che terze parti (leggi autorità) possano venire in possesso delle nostre conversazioni private.

Pur con numerose rassicurazioni dei legali dell’azienda di Mountain View, questa nuova app potrebbe riportare in auge il vecchio dibattito in ambito digitale tra privacy e ragion di stato, che tanto è stato in voga dal caso dell’Phone di San Bernardino. In quel frangente Apple si oppose fermamente, difendendo la privacy del suo utente, seppur coinvolto in eventi così tragici. Google sarà in grado di fare lo stesso? Ci auguriamo di si.

 

Fonte

Luca Petrocchi
Luca Petrocchi
Una vita "spesa" a scartabellare blog su blog e a condividere qualsiasi informazione tecnologica. Poi un giorno ho comprato il mio primo smartphone Android e da quel momento la mia vita è cambiata!

Più letti

Modellismo Auto: passione geek?

Il modellismo auto, come sappiamo, è quell’attività collocata a metà strada tra l’hobby e l’arte, che consiste nel realizzare modelli in scala...

Update Google Duo: note, messaggi audio e tanto altro

Continua la scalata di Google Duo alla vetta delle applicazioni di messaggistica più utilizzate sugli smartphone. Dopo aver scoperto cos'è e le...

Come creare un account Google

Quando si pensa ad internet la prima cosa che viene in mente è Google, il più grande motore di ricerca che da...

Amazon Alexa: cos’è e come funziona

Amazon Alexa è il nome che si attribuisce ad uno degli ultimi dispositivi elettronici più innovativi. Si parla di un'intelligenza artificiale che...

Come pulire le nostre cuffiette preferite

Le cuffiette sono ormai entrate a far parte degli accessori della nostra quotidianità. Le usiamo ovunque: per ascoltare musica e video, per...

Burraco online: quale scegliere anche senza registrazione

Vi piace giocare a carte e vorreste organizzare una partita a burraco ma non avete il tempo per farlo? Nessun problema! Quando...

Come fare per: nascondere orario ultimo accesso a Facebook

A chi di voi non è mai capitato di avere seccature a causa di persone che controllano il nostro ultimo orario di...

Come collegare una cassa Bluetooth al telefono

Quando arriva il momento di ascoltare la musica sul tuo telefono, non c'è modo migliore ormai, vista la mancanza sempre più costante...

Uova Pokémon Go: contenuto, lista aggiornata e trucchi

Le uova Pokémon Go costituiscono una delle caratteristiche più avvincenti di tutto il gioco. La loro schiusa permette ai Pokémon di “nascere”...

Codice QR Whatsapp web: dove lo trovo?

Sono moltissime le ragioni per le quali potresti voler iniziare ad usare WhatsApp Web, una funzionalità molto utile della popolare applicazione di...

Lettore QR Code: tutto quello che devi sapere

È ormai frequente, navigando online, imbattersi in un QR Code. Si tratta di un’immagine, apparentemente senza una forma specifica, che si presenta...

Errore durante l’analisi del pacchetto: risolvere il fastidioso problema

Se sei atterrato su questa pagina vuol dire che sulla schermata del tuo smartphone Android hai un messaggio di errore che recita:...

Verifica CRO: come sapere se un bonifico è reale oppure no

Ti sarà capitato sicuramente almeno una volta nella vita di ricevere un bonifico e di conseguenza di richiedere la famosa "contabile" per...

Cos’è e come si usa Google Duo

Quante app esistono di cui hai sentito poco parlare, ma che se confrontate con altre hanno funzioni decisamente più interessante e soprattutto...

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui