MasterGeek Smartphone Permessi di root Asus Zenfone 2: come ottenerli

Permessi di root Asus Zenfone 2: come ottenerli

- Advertisement -

Avete acquistato un Asus Zenfone 2 e volete ottenere i permessi di root? Niente paura, vi aiutiamo noi illustrandovi la procedura più semplice e sicura! Iniziamo col dire che avete la possibilità di scegliere tra ben due metodi differenti, entrambi richiedono l’uso sia del telefono che di un PC. Passo subito a illustrarvi le procedure.

Permessi di root Asus Zenfone 2: due metodi per ottenerlo

Metodo 1: One-Click Root

Pre-requisiti:

  1. Attivare il “debugging USB” dalle impostazioni di sviluppo. Se non avete la voce “impostazioni sviluppatore” tra le impostazioni generali, dovrete attivarla cliccando 7 volte sulla voce “numero build” che trovate in impostazioni>info sul dispositivo
  2. Da PC: scaricare e installare sia Driver USB che i Driver ADB
  3. Da PC: scaricare il Tool per effettuare il root

Passiamo ora alla procedura vera e propria! Iniziamo scompattando il file “.zip” che contiene il tool scaricato in precedenza, dopodichè colleghiamo il nostro Asus Zenfone 2 al PC e da quest’ultimo avviamo il file “Root_zenfone.bat“, attendete qualche secondo e… Fatto! Nel 90% dei casi si ha successo, ma se voi fate parte di quel 10% rimanente allora provate il metodo che sto per illustrarvi.

Metodo 2: Root tramite CWM

Pre-requisiti:

  1. Da telefono: abilitare il debugging USB
  2. Da telefono: scaricare il file “.zip” contenente il root da qui e ricordare dove viene salvato
  3. Da PC: scaricare e scompattare il file “.zip” contenente la CWM da qui

Possiamo iniziare! Colleghiamo il telefono al PC e avviamo il file “cai_dat_CWM.bat“, nella schermata del terminale digitiamo “ACCEPT” e confermiamo, vedremo delle scritte scorrere e appena si fermano digitiamo “T4“. A questo punto vedremo che il telefono si spegne e si riaccende da solo: tranquilli, è tutto normale. Noteremo, nel frattempo, delle scritte che si susseguono nella schermata del PC, attendiamo il tempo necessario per il termine della procedura (circa 30 sencondi) e stacchiamo il cavo USB, a questo punto il telefono entrerà in modalità CWM dalla quale dovremo selezionare la voce “install update” per scorrere tra file e cartelle fino a scovare lo “.zip” (scaricato in precedenza dal telefono) e selezionarlo; solo a quel punto cliccheremo su “install” e a precedura ultimata su “reboot system“, potremo così constatare di aver ottenuto i permessi di root.

Entrambe le procedure per ottenere permessi di root Asus Zenfone 2, sono state testate e sono funzionanti solo ed esclusivamente sullo smartphone nelle varianti ZE551ML, ZE550ML e ZE500CL. Lo staff non si assume alcuna responsabilità riguardo perdite di dati e/o malfunzionamenti del dispositivo, eseguite la procedura a vostro rischio e pericolo.

Avatar
Francesco Campus
Blogger appassionato di tecnologia e sostenitore dell'Open Source, sempre alla ricerca del meglio che il web possa offrire.

Più letti

Modellismo Auto: passione geek?

Il modellismo auto, come sappiamo, è quell’attività collocata a metà strada tra l’hobby e l’arte, che consiste nel realizzare modelli in scala...

Update Google Duo: note, messaggi audio e tanto altro

Continua la scalata di Google Duo alla vetta delle applicazioni di messaggistica più utilizzate sugli smartphone. Dopo aver scoperto cos'è e le...

Come creare un account Google

Quando si pensa ad internet la prima cosa che viene in mente è Google, il più grande motore di ricerca che da...

Amazon Alexa: cos’è e come funziona

Amazon Alexa è il nome che si attribuisce ad uno degli ultimi dispositivi elettronici più innovativi. Si parla di un'intelligenza artificiale che...

Come pulire le nostre cuffiette preferite

Le cuffiette sono ormai entrate a far parte degli accessori della nostra quotidianità. Le usiamo ovunque: per ascoltare musica e video, per...

Burraco online: quale scegliere anche senza registrazione

Vi piace giocare a carte e vorreste organizzare una partita a burraco ma non avete il tempo per farlo? Nessun problema! Quando...

Come fare per: nascondere orario ultimo accesso a Facebook

A chi di voi non è mai capitato di avere seccature a causa di persone che controllano il nostro ultimo orario di...

Come collegare una cassa Bluetooth al telefono

Quando arriva il momento di ascoltare la musica sul tuo telefono, non c'è modo migliore ormai, vista la mancanza sempre più costante...

Uova Pokémon Go: contenuto, lista aggiornata e trucchi

Le uova Pokémon Go costituiscono una delle caratteristiche più avvincenti di tutto il gioco. La loro schiusa permette ai Pokémon di “nascere”...

Codice QR Whatsapp web: dove lo trovo?

Sono moltissime le ragioni per le quali potresti voler iniziare ad usare WhatsApp Web, una funzionalità molto utile della popolare applicazione di...

Lettore QR Code: tutto quello che devi sapere

È ormai frequente, navigando online, imbattersi in un QR Code. Si tratta di un’immagine, apparentemente senza una forma specifica, che si presenta...

Errore durante l’analisi del pacchetto: risolvere il fastidioso problema

Se sei atterrato su questa pagina vuol dire che sulla schermata del tuo smartphone Android hai un messaggio di errore che recita:...

Verifica CRO: come sapere se un bonifico è reale oppure no

Ti sarà capitato sicuramente almeno una volta nella vita di ricevere un bonifico e di conseguenza di richiedere la famosa "contabile" per...

Cos’è e come si usa Google Duo

Quante app esistono di cui hai sentito poco parlare, ma che se confrontate con altre hanno funzioni decisamente più interessante e soprattutto...

Articoli correlati

8 Commenti

  1. Buongiorno, sto per comprare uno Zenfone 2 Deluxe, la versione Deluxe, riconosciuta comunque come ZE551ML, è compatibile con questa guida?

  2. Ciao,
    faccio un domandone.
    Ma scaricando il file zip per il root e proprio dal sito della asus “Unlock Device App: Unlock boot loader”
    Il tutto non ha bisogno dei driver ( che su windows 10 non vanno manco a bestemmiare in aramaico antico ) ne ovviamente di un pc.
    Ho detto cazzate o è una cosa furba?

  3. seguendo la procedura mi fermo al punto 1, avendo ,lo schermo rotto e il debug USB non attivo. il prompt, quando digito T4 scrive “unknown device” ovviamente. con questo sistema posso attivare il debug da pc senza l’uso dello schermo del telefono? non linkatemi siti con procedure tipo questa, le ho già provate tutte su internet, mi serve sapere se è possibile attivare il debug usb anche con schermo rotto, e basta, grazie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui